OVH Community, your new community space.

[HOWTO] Installare Squeeze 64 bit con kernel suo, in root ext4 e con grub2


axelgenus
26.11.2010, 10.53
Citazione Originariamente Scritto da Fantu
se non ricordo male se lo crea durante l'installazione, portrebbe comunque essere cambiato qualcosa da quando l'ho visto viste le centinaia di aggiornamenti tra cui diverse volte anche grub, [...]
Più probabilmente in Squeeze c'è un pacchetto di GRUB2 aggiornato rispetto a quello che c'è in Lenny che crea uno stub grub.cfg. Ancora, potrebbe darsi che il kernel va installato dopo grub di modo che possa chiamare update-grub durante il processo di configurazione.

Citazione Originariamente Scritto da Fantu
ora per sicurezza aggiungo nella guida l'update-grub
Ok ma l'update va fatta dopo l'installazione nell'MBR (dopo grub-install, per intenderci).

Grazie ancora,
Alessandro.

Fantu
26.11.2010, 09.27
se non ricordo male se lo crea durante l'installazione, portrebbe comunque essere cambiato qualcosa da quando l'ho visto viste le centinaia di aggiornamenti tra cui diverse volte anche grub, ora per sicurezza aggiungo nella guida l'update-grub

axelgenus
20.11.2010, 11.23
Ottima guida ma hai dimenticato la chiamata ad update-grub:

Citazione Originariamente Scritto da Fantu
[...]

apt-get install linux-image-2.6-amd64 grub2

grub-install /dev/sda

update-grub

apt-get install openssh-server #essenziale per accedere al server

[...]
Personalmente ho usato la guida per installare Lenny (con le opportune modifiche) ma se non avessi chiamato "update-grub" prima di uscire dal chroot mi sarei trovato con un sistema non avviabile perché /boot/grub/grub.cfg non sarebbe stato creato.

Grazie per la guida.

azrael666x
29.12.2009, 12.03
Ottima guida, ho spostato qui nella sezione apposita.

Grazie mille

Fantu
28.12.2009, 19.18
Ottimizazioni per disco ssd (facoltative e da utilizzare solo se la root è su disco ssd):

tune2fs -O ^has_journal /dev/sda1 #sda1 è da sostituire con disco e partizione corretti nel caso siano differenti – ATTENZIONE: l'ho provato ma con journaling disabilitato non monta più la partizione dando come errore can't read superblock, in tal caso riabilitarlo con tune2fs -O has_journal /dev/sda1

editor /etc/fstab #aggiungere al mount / le opzioni noatime e nodiratime e le seguenti righe per mettere su ram 2 cartelle temporanee
tmpfs /tmp tmpfs defaults,noatime,mode=1777 0 0
tmpfs /var/tmp tmpfs defaults,noatime,mode=1777 0 0

in grub (nel menu.lst o grub.cfg in base alla versione) nella linea vmlinux aggiungere alla fine il parametro elevator=noop oppure elevator=deadline (più performante)

Fantu
26.12.2009, 16.23
Questa guida è minimale ed è stata fatta su un SP SSD:

Dal pannello manager ovh selezionare per il server in questione l'avvio rescue-pro in netboot

riavviare il server

una volta arrivata la mail con i dati di accesso accedere al server con ssh e i dati nella mail

partizionare i dischi, in questo howto root su partizione unica in ext4 (sda1) e swap (sda2)

cfdisk /dev/sda

formattare

mkfs.ext4 /dev/sda1
mkswap /dev/sda2

mkdir mnt &&
mount /dev/sda1 /root/mnt

debootstrap --arch amd64 squeeze /root/mnt http://ftp.it.debian.org/debian

se tutto ok alla fine uscirà: I: Base system installed successfully.

editor /root/mnt/etc/fstab #minimale e con opzioni predefinite

Codice:
#                
proc            /proc           proc    defaults        0       0
/dev/sda1       /               ext4    defaults,errors=remount-ro 0       1
/dev/sda2       none            swap    sw              0       0
editor /root/mnt/etc/network/interfaces #da modificare gli 000 in base al proprio ip ed in più c'è un esempio di aggiunta ip failover commentato

Codice:
# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

auto eth0
iface eth0 inet static
	address 000.000.000.000
	netmask 255.255.255.0
	network 000.000.000.0
	broadcast 000.000.000.255
	gateway 000.000.000.254
#auto eth0:0
#iface eth0:0 inet static
#address 94.23.65.74
#netmask 255.255.255.255
editor /root/mnt/etc/resolv.conf #il primo su se stesso nel caso lo si usi anche come ns per qualche dominio
Codice:
nameserver 127.0.0.1
nameserver 213.186.33.99
echo "nsxxxxx.ovh.net" > /root/mnt/etc/hostname #da sostituire con il proprio o un altro per esempio di un proprio dominio

editor /root/mnt/etc/hosts #sostituire ip e hostname

Codice:
# Do not remove the following line, or various programs
# that require network functionality will fail.
127.0.0.1	localhost.localdomain localhost
000.000.000.000		nsxxxxx.ovh.net
# The following lines are desirable for IPv6 capable hosts
#(added automatically by netbase upgrade)
::1     ip6-localhost ip6-loopback
feo0::0 ip6-localnet
ff00::0 ip6-mcastprefix
ff02::1 ip6-allnodes
ff02::2 ip6-allrouters
ff02::3 ip6-allhosts

editor /root/mnt/etc/apt/sources.list

Codice:
deb http://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze main contrib non-free
deb-src http://ftp.it.debian.org/debian/ squeeze main contrib non-free

deb http://security.debian.org/ squeeze/updates main contrib non-free
deb-src http://security.debian.org/ squeeze/updates main contrib non-free

#deb http://volatile.debian.org/debian-volatile lenny/volatile main
Chrootiamoci nel server:
mount -o bind /dev /root/mnt/dev/
chroot /root/mnt
mount none /proc -t proc

apt-get update &&
apt-get upgrade

dpkg-reconfigure tzdata #selezionare europe e poi rome per ora italiana


Impostare la lingua italiana selezionando it utf8:
apt-get install locales &&
dpkg-reconfigure locales

Impostare la password di root:
passwd root
editor /etc/kernel-img.conf

Codice:
# Kernel image management overrides
# See kernel-img.conf(5) for details
do_symlinks = yes
relative_links = yes
do_bootloader = yes
do_bootfloppy = no
do_initrd = yes
link_in_boot = no
apt-get install linux-image-2.6-amd64 grub2

update-grub

grub-install /dev/sda

apt-get install openssh-server #essenziale per accedere al server

umount /proc
exit
umount /root/mnt/dev
umount /root/mnt/

Impostare boot nel pannello ovh ad hd e riavviare (reboot nel resque)

tasksel install standard #una volta dentro il sistema è minimale questo serve per installare i pacchetti base