OVH Community, your new community space.

Tra SATA e SSD, chiarimenti


tmit
11.05.2012, 20.33
Voglio in ogni caso sperare che il controller del disco sia in grado di avere una
mappatura intelligente delle memorie interne e dunque riesca a frammentare
i vari file su settori dove l'allocazione dati è stabile e con sicurezza vi possa
essere possibilità alcuna di riscontrare problemi causati da questi settori danneggiati.

raffo
06.05.2012, 17.46
Hai ragione ho fatto confusione nel dare una risposta troppo affrettata!
IOPS non sono valori che misurano la durata di vita del dispositivo, pero è vero che dopo un certo numero di volte che si sovrascrive un blocco di dati si puo danneggiare

bago
06.05.2012, 17.15
@raffo: i numeri di IOPS che riporti indicano le performance di lettura/scrittura e non il tempo di vita di un blocco o di un disco. Del resto riporti anche la traduzione, "I/O per secondo" che dovrebbe chiarire che si tratta di un dato di performance, altrimenti quel "per secondo" non avrebbe senso in un dato di "aspettativa di vita". E' vero che per gli SSD vengono riportati i valori di "riscritture" supportate prima che un blocco diventi illeggibile, ma non sono misurati in IOPS e non sono quei due dati che hai riportato.

Da quello che so il numero di letture non influenza il tempo di vita, che invece è influenzato dalle scritture. Sui dischi SLC il numero di scritture sopportabili era di circa 100.000 su quelli MLC è di circa 3.000-5.000 (qualcuno dice 10.000). C'è però da aggiungere che nello scrivere su SSD si usa un algoritmo per evitare di riscrivere sempre gli stessi blocchi, chiamato wear-leveling, che fa sì che quando riscrivi lo stesso blocco di fatto i nuovi dati vengano scritti su un nuovo blocco che è stato "scritto meno" fino a quel momento, in modo che l'usura del "disco" rimanga uniforme indipendentemente dal fatto che tu riscriva sempre gli stessi file e abbia invece una buona parte di dati statici.

liquidarea
05.05.2012, 17.33
...sperando che li renderanno disponibili, ovviamente cambieremo. Le premesse sono buone, così sarebbero ottime.
Raffo, grazie per l'aiuto, veramente.
Ieri ho contattato un sistemista americano che ha svolto un lavoro splendido. E ho fatto sistemare anche my.cnf, anche se sai bene che tutte i valori sono suscettibili di variazioni a seconda del traffico.

raffo
05.05.2012, 01.42
Citazione Originariamente Scritto da liquidarea
Credimi, con la tua installazione ho un load quasi di un server vuoto. Grande!!!
Adesso sono ufficialmente in OVH, e i dischi SSD fanno la differenza, almeno 100% di velocità in più. O forse per il mix con nginx. In ogni caso, molti dubbi sulla durata di questi harddisk, ma performanti senza ombra di dubbio.
Grazie ancora, Raffo, apprezzo la tua estrema disponibilità. Purtroppo nei siti italiani di discussioni su hosting, non trovi che arroganza. in un post mi hai risolto problemi che mi trascinavo da almeno 6 mesi.
Grazie! Purtroppo è vero che nei siti di hosting italiani trovi solo arroganza li ho testati personalmente.. Qui in questo forum puoi trovare persone come me che ti rispondono per pura passione senza chiederti nulla in cambio, con una spiegazione apparantemente valida.

Evidentemente non hai un gran traffico nel server, se vuoi otttimizzare ancora il server potresti farlo modificando il file my.cnf relativo alla config di mysql, variando limiti, query, cache, timeout, ecc..

Per quanto riguarda la durata dei dischi teoricamente viene calcolata per gli ssd in base agli IOPS, ovvero "Input/Output Per Second" che sarebbe quel numero di volte in cui si puo effettuare l'accesso a una determinata grandezza di blocchi di tati.
Poi dipende se il disco SSD usa memorie SLC o MLC (Single level cell o multi level cell)..
In pratica per il tuo disco, ovvero Intel SSD 320, garantiscono il corretto funzionamento del disco per un massimo di:

38K IOPS / 14K IOPS

In lettura e in scrittura, accesso casuale (non sequenziale) di blocchi da 4K di byte.

In parole semplici se tu hai un file e lo leggi per 38 mila volte e lo scrivi per 14 mila volte, è probabile che si danneggerà quella parte di disco.

Per approfondire l'argomento ti invito a leggere questi siti:
http://www.intel.com/content/www/us/...20-series.html
http://en.wikipedia.org/wiki/IOPS
http://en.wikipedia.org/wiki/Random_access

Personalmente non mi si è mai rotto un SSD eppure li uso da 2 anni. Contrariamente ai dischi HDD in cui si rompevano i bracci magnetici...

I dischi SSD PCI hanno una durata ancora più lunga e performance notevolmente più elevate, di più di 1GB/s contrariamente ai 270 MB/s / 130 MB/s del tuo SSD intel 320.

Non capisco perchè ovh non offre dischi OCZ al posto di Intel, visto che gli ocz hanno delle performance di gran lunga migliori...

liquidarea
04.05.2012, 22.29
Credimi, con la tua installazione ho un load quasi di un server vuoto. Grande!!!
Adesso sono ufficialmente in OVH, e i dischi SSD fanno la differenza, almeno 100% di velocità in più. O forse per il mix con nginx. In ogni caso, molti dubbi sulla durata di questi harddisk, ma performanti senza ombra di dubbio.
Grazie ancora, Raffo, apprezzo la tua estrema disponibilità. Purtroppo nei siti italiani di discussioni su hosting, non trovi che arroganza. in un post mi hai risolto problemi che mi trascinavo da almeno 6 mesi.

raffo
04.05.2012, 02.40
Quale hai installato? la versione a pagamento quella free o una custom?

Io ti consiglio nginxcp, è fatto in python ed è molto semplice da implementare:

Codice:
cd /usr/local/src
 wget http://nginxcp.com/latest/nginxadmin.tar
 tar xf nginxadmin.tar
 cd publicnginx
(opzionale: modificare il nome del server negli headers= 
cd nginx-1.2.0/src/http
nano +49 ngx_http_header_filter_module.c
Sostituisci:
"Server: nginx admin" 
con 
"Server: TuoServer"
e 
"Server: " NGINX_VER
con
"Server: " 

salva, torna a publicnginx;

 ./nginxinstaller install
L'installer installerà rpaf, cambierà porta ad apache e farà il rebuild degli vhost nginx su porta 80.

tutte le config le trovi su /etc/nginx, i vhosts sulla directory /etc/nginx/vhosts

Di default nei vhost che genera trovi questa direttiva:
add_header X-Cache "HIT from Backend";
Che aggiunge agli headers http X-Cache e il browser capisce che i file statici li deve mettere nella cache locale. Questo pero non basta per ottimizzare il carico del server, devi aggiungere una cache in ram e su file, puoi farlo in maniera automatica modificando il file che esegue il rebuild dei vhost nginx, postwwwacct. Ma ti consiglio di farlo manualmente sui siti che necessitano di cache.

è semplice devi fare due cose: dichiarare una zona nel file di config nginx.conf e usarla nella o nelle location del vhost nginx.

apri nginx.conf e aggiungi sopra a include "/etc/nginx/vhosts/*";

Codice:
  proxy_cache_path  /tmp/ncache  levels=1:1:2   keys_zone=cache:120m;
Puoi aggiungere max_size e altri parametri se ne hai bisogno di ottimizzare la ram condivisa, consulta il wiki: http://wiki.nginx.org/HttpProxyModule#proxy_cache_path

Salva ed esci, crea la directory /tmp/ncache : mkdir /tmp/ncache

apri il file di config del vhost:
nano /etc/nginx/vhosts/dominio.it

aggiungi sotto proxy.inc, nella relativa location che ti interessa (anche tutte)

Codice:
proxy_cache cache;

proxy_cache_valid  200 302 2h;
proxy_cache_valid  301 404 1h;
proxy_cache_valid  any 10m;
Salva ed esci, testa la configurazione di nginx con il comando: nginx -t
riavvia nginx se tutto è andato bene: service nginx restart

Adesso hai la cache su quel dominio!
Ricapitolando, nel file nginx.conf abbiamo creato una zona per la cache che cancella files inattivi per più di 120minuti. Nel vhost abbiamo usato la zona che abbiamo creato di nome cache e abbiamo impostato dei periodi di refresh per "risposta http", per le pagine standard e i redirect, è di 2 ore, per i redirect temporanei e i files non trovati, 1 ora. per tutto il resto, quindi errori interni 500 o accesso vietato 403, 10 minuti.

Se automatizzi questa procedura come detto prima aggiungendo questo nel file postwwwacct rischi di rovinare tutti i siti perchè la cache funziona in base al nome dei files, se c'è un nome uguale, ad esempio index.php, prende lo stesso file in cache di siti diversi.

Devi creare ogni zona per ogni sito.
Creare una cache di questo tipo per siti dinamici non è molto consigliato, va bene per blog, siti in cui gli utenti non cambiano in continuazione il contenuto delle pagine e va messo un valore basso nel tempo di refresh della cache.
Andrebbe poi ottimizzata ancora meglio impostando la cache solo su alcune location e disabilitandone altre come ad esempio la parte amministrativa di wordpress /wp-admin, va disabilitata la cache..

Intanto, dimmi se sei mi sono spiegato bene e se sei riuscito a fare tutto ciò, poi continuo a spiegarti come funziona.

liquidarea
03.05.2012, 19.50
Io ho ancora i due server: questo nuovo, e il vecchio con nginx che non sono mai riuscito a configurare. Approfitterei per chiederti come faccio a configurare la cache con nginx, ma intanto googlo un pochino, approfittando della latenza dei DNS.
Grazie, Raffo.

raffo
03.05.2012, 19.25
Sarebbe opportunuo mettere una cache con nginx su cPanel c'è anche un plugin free allora li davvero voleranno, io ho siti e forum che con cache nginx caricano in mezzo secondo!

liquidarea
03.05.2012, 18.59
Grazie, Raffo. Sono ormai da due gg su di un server con due HD ssd, e dopo la migrazione dei siti, sto aspettando la propagazione dei DNS, e ti saprò dire.
Ad onor del vero, trasferire 12 siti circa, alcuni dei quali sono davvero voluminosi, ci ha messo pochissimo tempo. Spero solo di non aver commesso cavolate col partizionamento perché ho dovuto reinstallare CentOS che dava fastidio al cPanel per un file che non doveva esserci.
Non ho ancora alcun parametro per giudicare, ma pare che in lettura/scrittura siano un sogno. Sperem. Quasi tutti i siti che ho sono in wordpress e Joomla!, quindi di queries ne mandano che si sprecano.

raffo
03.05.2012, 17.26
Il discorso dell'accesso al disco è molto importante, in ambiente hosting, se fai un elevato utilizzo del database mysql o se hai i logs che scrivono in continuazione o in caso hai dei siti che leggono o scrivono parecchi files come i file temporanei, le sessions... ecc ecc..

Visto il carico del tuo server attuale: load average: 0.84, 0.96, 0.85
non avresti bisogno dei dischi SSD perchè hai un carico basso ma se vuoi velocizzare al massimo i processi che richiedono parecchio accesso al disco come ad esempio processare i file di log per awstats, oppure eseguire più velocemente i dump per fare backup mysql e non hai bisogno di avere tanto spazio di archiviazione, ti consiglio un SSD.

Fin'ora non si sa ancora chi dura di più tra dischi magnetici e dischi a stato solido, anche se gli ssd non hanno rumore e ne si riscaldano, quindi dovrebbe essere un punto a favore.

Se non hai problemi di spazio tuttavia, ti consiglio di prendere il server con dischi SSD. Io ne ho e ti garantisco che sono molto più performanti degli altri per operazioni di hosting generale.

liquidarea
02.05.2012, 21.21
Grazie per le numerose risposte.

liquidarea
01.05.2012, 22.40
Salve a tutti.
Sono in procinto di cambiare server, e compagnia fornitrice macchine, passando da una rinomata, a OVH, altrettanto famosa.
Al momento il server che si trova in Louisiana ha queste caratteristiche:
Harddisk 2x 500 GB SATA 3,5" 7.200 rpm
CPU 2x AMD Opteron 2344 HE Quadcore
Barebone Fujitsu PRIMERGY Econel 230
RAM 8x Gigabyte RAM
, ma leggendo le varie configurazioni tra le macchine papabili all'acquisto, EG Best of, e EG SSD sono quelle che maggiormente mi attirano, fosse solo per utilizzare gli HD ssd, sui quali però si sentono le più disparate chiacchiere. Li prenderei per la velocità di scrittura, ma leggo che molti si lamentano proprio perché sono particolarmente lenti.
Mi chiedo: la vostra esperienza? Quale delle due configurazioni potrebbe essere ideale? Ho una quindicina di siti sul server, con una mia licenza cPanel, e quindi si occuperebbero loro del trasferimento dati.
Il mio comando Top, mi restituisce questo:
Codice:
top - 17:45:23 up 2 days, 20:00,  1 user,  load average: 0.84, 0.96, 0.85
Tasks: 226 total,   3 running, 222 sleeping,   0 stopped,   1 zombie
Cpu(s):  5.9%us,  1.0%sy,  0.0%ni, 91.5%id,  1.5%wa,  0.0%hi,  0.0%si,  0.0%st
Mem:   8180212k total,  6409880k used,  1770332k free,   372472k buffers
Swap:  1052248k total,    132k used,  1052116k free,  4829204k cached
Linux 2.6.18-194.26.1.el5 (my.server.com)  29/04/2012
avg-cpu:  %user   %nice %system %iowait  %steal   %idle
                   5,54 0,02    0,96    1,35    0,00   92,12
Device:          rrqm/s   wrqm/s   r/s   w/s   rsec/s   wsec/s avgrq-sz avgqu-sz   await  svctm  %util
sda                       23,18 57,56  2,10 11,13   258,62   549,65     61,11    4,54  343,33   8,44  11,16
sda1                      0,19   0,00  0,00  0,00        0,38    0,00   139,36   0,00   3,13   2,55   0,00
sda2                     22,99  57,56  2,09 11,13   258,23   549,65     61,09    4,54  343,41   8,44  11,16
sda3                      0,01   0,00  0,00  0,00        0,01    0,00   46,77    0,00   47,35  32,97   0,00
avg-cpu:  %user   %nice %system %iowait  %steal   %idle
                   6,41 0,00    1,10    0,82    0,00   91,66
Device:          rrqm/s   wrqm/s   r/s   w/s   rsec/s   wsec/s avgrq-sz avgqu-sz   await  svctm  %util
sda                        0,00 38,30  0,00  7,10        0,00   364,00  51,27    1,23  173,55  10,14   7,20
sda1                      0,00   0,00  0,00  0,00        0,00    0,00    0,00    0,00   0,00   0,00   0,00
sda2                      0,00  38,30  0,00  7,10        0,00   364,00  51,27    1,23  173,55  10,14   7,20
sda3                      0,00   0,00  0,00  0,00        0,00    0,00    0,00    0,00   0,00   0,00   0,00
Insisto sul discorso degli HD, perché temo che uno dei due mi sta abbandonando, e siccome la società offerente il servizio non sostituisce nulla, ma cambia direttamente macchina quando rimani per terra..ho deciso questo cambiamento.
Che mi dite? Prima di procedere all'acquisto vorrei essere sicuro che non finisco dalla brace alla padella, perché anche su OVH ni feedback sono...misti.

Grazie