OVH Community, your new community space.

pCC 2013 plebiscito dagli Editori di Software


cerri
19.10.2012, 09.59
Salve a tutti,

quindi se non ho capito male è possibile avere il cloud anche negli stati uniti?
Se si, è possibile gestire tutto dalla stessa infrastruttura?

Attendo maggiori dati.
Grazie

oles@ovh.net
01.10.2012, 10.54
Buongiorno,

2 anni fa, nel settembre 2010, abbiamo
investito 10 milioni nella fornitura di Private
Cloud Computing. 3 mesi dopo, abbiamo rilasciato
il pCC in BETA. L'offerta è passata alla produzione
nel mese di febbraio 2011.

Oggi ospitiamo 30000 VM sul pCC di RBX e costruiamo due nuovi pCC: 1 a SBG
e 1 a BHS. Questo nuovo investimento di 2x5 milioni
verrà completato entro 4 settimane, e ci permetterà di offrire il pCC in 3 posti nel mondo:
2 in Europa e 1 nel Nord America.

Il pCC è il Cloud dedicato e privato.
Dedicato perchè ciascun cliente dispone dei propri Servers fisici che non deve condividere con altri clienti.
Privato perchè le risorse di ciascun cliente sono isolate da quelle di un altro.
OVH è stata la prima ad offrire questo tipo di offerta on-line, disponibile in
2 ore e aggiornabile in 5 minuti. Rimaniamo anche gli unici
ad offrire questo tipo di offerta che è il Top nel Range del Cloud.

Qui di seguito esempi di progetti che vengono eseguiti in pCC:
- Exchange 2010
- il pCI
- il VPS (il Server Cloud).
- il vKS
- tutti i progetti di Ovh vengono sviluppati sul pCC dal passaggio in produzione.

Gli editori di software utilizzano il pCC per
offrire il loro software in modalità SaaS. Per questo motivo
distribuiscono il loro software in una VM e ne
prevedono uno per ogni utente finale.
Le personalizzazioni vengono fatte su misura in ciascuna VM per ogni utente, in modo da garantire
perfetto isolamento di dati tra gli
utenti.

Come funziona il pCC?
Il cliente dispone del suo pCC fornito di almeno
2 host e 2 datastores. Gestisce il proprio Cloud attraverso la vSphere del VMware. L' esperienza VMware è esattamente uguale a quella all'interno di una Società.
Se le risorse necessarie per far girare la VM aumentano d'un tratto, il cliente
può aggiungere un nuovo host. In meno di 5 minuti,
il nuovo host viene consegnato e configurato. Se il
cliente ha attivato il DRS, il vSphere decide allora di cambiare drasticamente la VM da un host all'altro.
Lo stesso con i datastore. Questo è il principio di base.

Al giorno d'oggi il pCC evolve verso la versione 2013
tenendo conto delle esigenze dei nostri clienti e delle
tecnologie disponibili sul mercato.
Inoltre, è possibile godere dell'effetto del volume per comprimere al meglio i costi e quindi il prezzo del servizio.

Così, il PCC 2013 è disponibile in vSphere
4.1 e 5.0. La versione 5.1 sarà disponibile tra 1 mese.
Al fine di soddisfare le specifiche di vSphere
5.X per garantire una Elevata Disponibilità, ogni
pCC è ora dotato di due archivi di dati di
300GB.

Abbiamo integrato il Virtual Switch Cisco Nexus
1000V che è collegato ad una nuova VLAN isolata.
Esso consente di creare fino a 4000 sub-vlan private e
di fornire l'isolamento tra VM nello stesso
sub-vlan, di recuperare il traffico
rete come netflow, etc etc. In poche parole
ogni cliente può condividere il proprio pCC con 4000 clienti.

Il vShield Egde consente di collegare il VPN e
ogni sub-vlan a un sito. In parallelo abbiamo
aggiunto una scheda hardware VPN che possa
collegare la spina dorsale di ogni pCC a siti remoti con elevate prestazioni. Attualmente lavoriamo
sul collegamento diretto 1G e 10G
(L2) a partire da diversi POP nel mondo
per ciascun PCC.

Il vShield consente inoltre di bilanciare il carico e,per necessità di performare con protezione contro gli attacchi hardware, abbiamo incluso le schede Cisco ACE. Ciascun cliente dispone ora di un contesto di 10Mbps che gli permette di scoprire questa tecnologia
e, quando richiesto, di aggiornare il suo contesto.


Sulla novità dei server dedicati, proponiamo le NAS-HA (un server NFS/CIFS).
Qualora abbiate delle VM sul vostro pCC, potrete anche usufruire degli stessi titoli dei server dedicati.


I prezzi dei pacchetti non cambiano:
- pacchetto M a €417/mese licenza VMware Standard + DRS
- pacchetto L a €557/mese licenza Enterprise+
- pacchetto L+ a €797/mese licenza Enterprise+
- il "nopack" costa ora €199/mese.

Ciascun pacchetto/nopack include 2 datastores di 300GB, licenze VMware, il Cisco Nexus 1000v, il contesto ACE, un utente VPN. Di default forniamo ciascun pCC con 300Mbps di larghezza di banda garantita, aggiornabile con incrementi di 100 Mbps, fino a 10 Gbps.

Al di là del pacchetto, il prezzo degli hosts viene ridotto dal 30% al
50%. Abbiamo anche rivisto gli hosts L2 sia per quanto riguarda la
RAM che il prezzo. La gamma degli host S
(1 CPU con 16 GB di RAM) a host XXL + (4 CPU
con 256GB di RAM).

Per quanto riguarda il Datastore, proponiamo 4x
di spazio alo stesso prezzo. Per contro non proponiamo più nè 300G nè 600G. Le offerte partono da 1.2TB a €59/mese e arrivano a
13.2TB per €599/mese.

Ciascun pCC viene consegnato con una /28.
I IPv4 vengono pagati i dovuti 1E/IP/mese e consegnati a blocchi di /28 minimo.

Un cambiamento importante: se ad un pCC non
viene attivata Alta disponibilità tra gli host,
significa per esempio che non ci sono almeno due host
configurati insieme, non possiamo garantire la SLA a nessun livello.
In effetti si è già verificato qualche utilizzo non convenzionale e non vogliamo che il pCC venga utilizzato di traverso.

Di fatto si chiude con la tecnologia di backup che consente di risparmiare
e ripristinare la VM. Si tratta di un prezzo €9.99/VM/mo
con stoccaggio incluso.

Per saperne di più:
[URL]http://www.ovh.com/fr/private_cloud/[URL]


Disponibilità:
- Il sito pCC 2013 è stato aggiornato.
- Il controllo del pCC 2013 è disponibile.
- Le consegne di pCC 2013 partiranno in
settimana.
- Il Nexus 1000v, ACE, VPN saranno attivato
dal 15 ottobre.
- Il sistema di migrazione dal pCC 2011 al
pCC 2013 è previsto per i primi di novembre (per
fatturazione fine novembre).
- Ci vorranno invece 2 o 3 mesi per migrare tutti
clienti pCC 2011 al pCC 2013. Alla fine
non proporremo più il pCC 2011 per
evitare di mantenere due sistemi di fatturazione.


Con il pCC 2013, passiamo al....Cloud!
Cordialmente
Octave