OVH Community, your new community space.

Proxmox VE 2.2 in cluster con 2 nodi con unicast


BiagioParuolo
08.01.2013, 07.35
Ciao...ottima guida...
Anche noi lo usiamo dalla versione 1.8...
Io sarei interessato ad un cluster ( non HA ), senza shared storage per il momento ( che farei con FreeNAS ) ... e quindi migrarei la macchina sull'altro nodo e quindi farei ip-failover...

pftech
04.01.2013, 15.38
Ciao, scusa vero... un "refuso" nella scrittura delle istruzioni. INDIRIZZO-IP-CLUSTER l'indirizzo del primo nodo con cui stato creato il cluster con il comando PVECM CREATE

Perdona l'errore!! Se hai bisogno chiedimi pure... ormai ci "sguazzo" che una meraviglia su Proxmox!!!

Aloha!!

BiagioParuolo
04.01.2013, 15.17
Ciao, INDIRIZZO-IP-CLUSTER un terzo IP rispetto a quello dei due server o quello del nodo 1 ( padre)?

pftech
10.12.2012, 23.14
Buongiorno a tutti,
dato che in giro ho trovato davvero pochissima documentazione a riguardo e quel poco che ho trovato era incompleta, posto una breve guida su come realizzare un cluster di 2 nodi con Proxmox VE 2.2 mediante unicast.

Partiamo dal presupposto che l'ideale per un cluster con Proxmox usare multicast ma OVH (come anche molti altri provider) non supporta il multicast se non si attiva una vRack (o si crea una VPN mediante OpenVPN tra i server Proxmox).

Fino a 4 nodi possibile per usare il protocollo unicast e le prestazioni non sono male.

A differenza di quanto indicato nelle wiki di Proxmox, se si crea un cluster unicast con 2 nodi non basta solo modficare il file /etc/pve/cluster.conf indicando il tipo di trasporto differente.

Ecco ora una breve guida su come realizzare un cluster di 2 nodi con l'unicast:

1) su entrambi i server facenti parte del nuovo cluster modificare i rispettivi file /etc/hosts indicando dentro al file gli IP e i relativi nomi dei nodi da aggiungere in modo da ottenere due file praticamente identici.

2) creare il cluster nel primo nodo usando il seguente comando su uno dei due nodi:
pvecm create NOME-CLUSTER
3) una volta creato il nodo, sempre sullo stesso server dov' stato creato il cluster, modificare il file /etc/pve/cluster.conf nel modo seguente:






4) riavviate il server su cui avete modificato il file sopra indicato.

5) una volta riavviato il server da cui avete creato il cluster potete aggiungere il secondo server al cluster nel modo seguente.

6) dal secondo server, digitate il seguente comando per poterlo aggiungere al cluster appena creato:
pvecm add INDIRIZZO-IP-PRIMO-SERVER (quello da cui avete creato il cluster)
Seguite la procedura guidata per l'aggiunta del nodo al cluster. Dovrebbe funzionare tutto correttamente.

Al termine dovreste avere un cluster con 2 server e utilizzare il protocollo unicast tra i due server.


In caso aveste problemi potete contattarmi in privato. Grazie.